Gnocchi di patate: la ricetta per prepararli alla perfezione

Gnocchi di patate
Gnocchi di patate

Gnocchi di patate – Gli gnocchi di patate fatti in casa sono una preparazione tipica della cucina italiana, un primo piatto che veniva preparato dalle nonne per il pranzo della domenica. La loro ricetta è semplice e basata su pochi ingredienti: patate, farina, uovo e sale, ma le insidie durante la preparazione sono dietro l’angolo. Utilizzare determinati accorgimenti e trucchi è fondamentale per realizzare degli gnocchi di patate perfetti.

Gnocchi di patate: la ricetta per prepararli alla perfezione

Origine degli gnocchi di patate

Da sempre mangiati ed apprezzati per la loro semplicità, gli gnocchi venivano preparati in molte regioni italiane molto prima che venisse introdotto il consumo alimentare della patata. Si ricordano i rinascimentali e lombardi “zanzarelli”, realizzati con mollica di pane, latte e mandorle tritate, ed i settecenteschi “malfatti”, costituiti da un impasto di farina con acqua, e nelle case più ricche, uova.

Queste preparazioni vantavano molte varianti a seconda degli ingredienti usati che consentivano una gamma di gnocchi dai diversi sapori e colori. Esistevano quindi gli “zanzarelli” verdi o dorati, rispettivamente impastati con biete o zucca, ed i “malfatti” bianchi, impastati con carne di pollo, oppure arancioni quando composti con le carote.  Fu solo successivamente, con l’avvento della coltivazione su larga scala delle patate, che si introdussero gli gnocchi di patate tuttora di grande attualità.

Nel corso degli anni gli gnocchi di patate, a “causa” della loro semplicità culinaria e della loro accessibilità economica, sono stati oggetto di fiere e manifestazioni contro la tassa sul macinato, imposta dal Regno d’Italia a metà ‘800. Una di queste ebbe origine in un piccolo paese della Bassa reggiana che si affaccia sul fiume Po: la famosa Gnoccata (La Gnucàda nel dialetto locale) di Guastalla.

 

Ricetta degli gnocchi di patate

Tempo di esecuzione 45’

Ingredienti per 4 persone

1/2 di patate farinose

150 gr di farina

1 uovo

1 pizzico di sale

  1. Lavare le patate, metterle in una pentola con acqua fredda, sale, portare a ebollizione e farle cuocere a fuoco moderato. Scolarle, privarle della buccia, passarle nello schiacciapatate e lasciarle intiepidire.
  2. Setacciare la farina sopra una spianatoia, mettervi al centro il passato di patate, aggiungere l’uovo e un pizzico di sale.
  3. Impastare rapidamente e lavorare per qualche minuto sino ad ottenere un impasto di giusta consistenza.
  4. Formare dei bastoncini dello spessore di un centimetro e mezzo circa, arrotondandoli sopra la spianatoia infarinata; tagliarli a tronchetti della lunghezza di 2 centimetri circa, schiacciandoli leggermente.
  5. Far cuocere gli gnocchi di patate in acqua salata in ebollizione; scolarli delicatamente con il mestolo forato appena tornano a galla e condirli a piacere.
    E’ importante ricordare che l’impasto delle patate fermenta velocemente, per questo è bene mangiarli entro la giornata in cui sono stati realizzati!

 

 

Hai mai provato a fare i gnocchi di patate in casa? Raccontaci la tua esperienza lasciando un commento. Siamo curiosi di sapere com’è andata! E non dimenticare di iscriverti gratis alla nostra newsletter, per non perdere nessun aggiornamento su ricette, corsi e consigli!

Scrivici qui sotto cosa ne pensi e se ti piace l’articolo Condividilo!

Articolo di Gaia doninelli

 

 

 

Lascia un commento